Se non visualizzi il messaggio in maniera corretta clicca qui



Newsletter          
Luglio 08
  Date utili   

   Data

   Evento

04/07/08

  Comunicazione ammessi Summer Week

05/07/08

  Test On Line riservato agli studenti delle superiori

07/07/08

  Termine presentazione domande di laurea per la sessione del 23 luglio

10/07/08

  Test On Line OFA riservato agli studenti iscritti

10/07/08

  Teng riservato ai laureandi

10/07/08

  Termine registrazione e consegna verbali laureandi

11/07/08

  Termine presentazione certificato delle votazioni finali dell'anno scolastico precedente a quello corrente per gli ammessi alla summerweek

20/07/08

  Inizio Summerweek

23/07/08

  Inizio iscrizioni ai Test On Line del 2, 3, 4, 5 e 6 settembre

23/07/08

  Inizio immatricolazioni per gli studenti che hanno superato il Test On Line nelle sessioni di Marzo - Luglio 2008

23/07/08

  Sessione di Laurea

24/07/08

  Test On Line riservato agli studenti delle superiori ed ai partecipanti della Summerweek

26/07/08

  Termine sessione esami

26/07/08

  Fine Summerweek

11/08/08

  Inizio periodo chiusura sede

15/08/08

  Termine periodo chiusura sede

25/08/08

  Inizio presentazioni domande di laurea per la sessione del 22 settembre

25/08/08

  Termine immatricolazioni per gli studenti che hanno superato il Test On Line nelle sessioni Marzo - Luglio 2008

25/08/08

  Termine iscrizione ai Test On Line del 4, 5 e 6 settembre

25/08/08

  Inizio presentazione domanda di ammissione alla laurea magistrale - primo semestre

01/09/08

  Inizio sessione esami di Settembre 1° e 2° semestre

02/09/08

  Inizio immatricolazioni per chi ha sostenuto il Test On Line nelle sessioni di Settembre

02/09/08

  Test On Line per l'ammissione alle Facoltà di Ingegneria

03/09/08

  Test On Line per l'ammissione alle Facoltà di Ingegneria

04/09/08

  Test On Line per l'ammissione alle Facoltà di Ingegneria

08/09/08

  Termine presentazioni domande di laurea per la sessione del 22 settembre

08/09/08

  Inizio periodo utile per effettuare richieste di passaggio di corso, trasferimenti, richiesta di seconda laurea o riconoscimento della Laurea affine al Diploma Universitario

08/09/08

  Termine presentazione domanda di ammissione alla laurea magistrale - primo semestre

09/09/08

  Inizio presentazione piano di studi per gli studenti del primo anno

10/09/08

  Termine registrazione e consegna verbali laureandi

15/09/08

  Inizio lezioni studenti del primo anno

15/09/08

  Termine immatricolazioni ai Corsi di Laurea

22/09/08

  Inizio presentazione piano di studi per gli studenti iscritti agli anni successivi

22/09/08

  Sessione di Laurea

26/09/08

  Termine presentazione piano di studi per gli studenti del primo anno

27/09/08

  Termine sessione esami di settembre 1° e 2° semestre

29/09/08

  Inizio lezioni per gli studenti iscritti agli anni successivi

29/09/08

  Termine periodo utile per effettuare richieste di trasferimento, richiesta di seconda laurea o riconoscimento della Laurea affine al Diploma Universitario

06/10/08

  Termine presentazione piano di studi per gli studenti iscritti agli anni successivi

13/10/08

  Termine periodo utile per effettuare richieste di passaggio di corso

16/10/08

  Termine pagamento prima rata per gli studenti iscritti agli anni successivi


 Notizie della sede  

Il Politecnico si apre agli studenti delle superiori
Sabato 29 marzo 2008 - Giornata di Orientamento e Informazione "Studiare al Politecnico di Milano a Cremona"

Anche quest'anno la sede cremonese del Politecnico si è presentata agli studenti delle scuole medie superiori nel tradizionale open day.
Durante la giornata si sono svolte le presentazioni dei tre Corsi di Laurea erogati dalla sede: Ingegneria Gestionale, Ingegneria Informatica, Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio.
Studenti e docenti sono stati a disposazione per illustrare gli aspetti che caratterizzano i tre percorsi di studio, chiarire eventuali dubbi e fornire informazioni sui possibili sbocchi occupazionali. Il personale tecnico-amministrativo ha fornito chiarimenti sui servizi e sugli aspetti amministrativi della vita universitaria e i rappresentanti del Servizio Diritto allo Studio Universitario hanno dato informazioni su borse di studio, premi e residenze universitarie.
I partecipanti hanno avuto l'opportunità di visitare i laboratori di informatica, elettronica, automazione, GPS e rilevamento per capire come le attività di laboratorio abbiano una rilevanza notevole per l'apprendimento dei diversi insegnamenti. Per approfondire tematiche di ricerca ed avvicinare gli allievi delle scuole superiori ad argomenti tecnici, docenti e ricercatori del LOOMS (Laboratory of Object-Oriented Modelling and Simulation) si sono resi disponibili per eseguire dimostrazioni su modelli di simulazione.
Per comprendere meglio la figura dell'ingegnere è stato proposto l'incontro dal titolo "Software libero per la matematica. Ovvero l'ingegnere usa il cervello per creare, i conti bruti li fa il computer...e con il software libero li fa pure gratis!".
Gli interessati hanno potuto ritirare, oltre al materiale informativo, il libro "Politest" per la preparazione della parte di matematica, la più temuta nonchè la più rilevante, della prova di ammissione. E proprio durante la giornata d'orientamento alcuni ragazzi delle quinte hanno sostenuto una sessione del Test On Line di ammissione al Politecnico. Più della metà degli iscritti ha brillantemente superato la prova assicurandosi sin d'ora un posto per il prossimo anno accademico ed evitando così il tradizionale test di settembre.
Altro evento di rilievo è stato l'inaugurazione del Centro di Documentazione Ambientale (CDA) della Provincia di Cremona, che contribuirà ad arricchire il patrimonio bibliografico della sede.
La Giornata di Orientamento e Informazione è stata affiancata anche quest'anno da un momento di ritrovo dedicato ai laureati, un'occasione per capire quali possano essere le strade da percorrere dopo la Laurea in Ingegneria e per mantenere la community che si crea trascorrendo a stretto contatto alcuni anni della propria vita.
All'appuntamento erano presenti l'Ordine degli Ingegneri e il Centro Sviluppo Innovazione (CESVIN) dell'Associazione Cremonese Studi Universitari (ACSU), che opera come catalizzatore dell'innovazione sul territorio grazie alla collaborazione e alle sinergie tra il mondo dell'impresa, la realtà universitaria e gli enti istituzionali.
L'Associazione dei Laureati ha invece approfittato dell'occasione per distribuire le pergamene di laurea.
Poliplacement, la nuova struttura di Career Service del Politecnico di Milano che si occupa delle attività a supporto del placement dei laureati, ha fornito dei suggerimenti per muoversi con agilità nel mondo del lavoro.
Ma l'Università non è solo studio!
Il Centro Universitario Sportivo (CUS) di Milano ha organizzato nel campo polivalente della sede il "Derby del Po" che ha visto coinvolte le squadre delle sedi di Cremona e di Piacenza del Politecnico. Il Derby, molto combattuto, è stato vinto dalla squadra di Piacenza che ha avuto la meglio su quella cremonese al 15° rigore!
Gli studenti dell'associazione Idee e Informazione hanno organizzato un Info Point per illustrare le iniziative della sede in ambito culturale e sportivo. Il gruppo ha già incassato un viaggio a Monaco ed uno ad Amsterdam ed un concorso fotografico i cui scatti abbelliscono tuttora la sede.

Le foto della giornata sono disponibili al seguente link


Studia ingegneria a Cremona...potrai ricevere 5000 euro!
Borse di Studio rivolte a diplomati delle Scuole Secondarie Superiori

L'ACSU (Associazione Cremonese Studi Universitari) offre dieci Borse di Studio, ciascuna del valore di 5.000 Euro, a studenti meritevoli diplomati in tutta Italia nell'anno 2008 e che quest'anno si iscriveranno ai Corsi di Laurea in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio, Ingegneria Gestionale o Ingegneria Informatica presso la Sede di Cremona.
La Borsa di Studio include la possibilità di accedere ad un percorso di formazione avanzata che potrà comprendere: insegnamento mirato dell'inglese professionale, summer job presso alcune aziende italiane, corsi di approfondimento su business planning, project management, eBusiness, business intelligence, ecc.
Agli studenti assegnatari delle Borse di Studio saranno, inoltre, offerti in via preferenziale e con condizioni agevolate gli alloggi convenzionati con la Sede di Cremona del Politecnico di Milano.
I principali fattori considerati per l'assegnazione delle Borse di Studio saranno: i risultati scolastici conseguiti durante gli studi di Scuola Secondaria Superiore; le capacità personali dello studente; la formazione multidisciplinare. La votazione conseguita all'esame di maturità non è l'unico requisito determinante per l'ammissione. Le candidature saranno vagliate attraverso appositi colloqui attitudinali con i docenti di riferimento del corso di studio prescelto.
Il mantenimento della Borsa di Studio negli anni successivi al primo sarà subordinato alle seguenti condizioni: votazione media minima conseguita negli esami pari a 27/30, numero minimo di crediti conseguiti pari all'80% di quelli previsti dal manifesto degli studi. Requisito fondamentale sarà l'iscrizione e la frequenza del Corso di Laurea prescelto nella Sede di Cremona del Politecnico di Milano.
L'ammontare della Borsa di Studio sarà erogato secondo le seguenti modalità: 2.000 Euro all'inizio del primo anno di studio, 1.000 Euro all'inizio del secondo anno, 2.000 Euro al conseguimento della Laurea di Primo Livello.
La Borsa di Studio del bando è cumulabile con altre Borse di Studio.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a Prof. Filippo Renga o telefonare al numero 02 2399 7704.


Serata "rock" al Politecnico ma in un clima "lento"
14 giugno 2008: Beer Fest c/o bar Happy Days

Anche quest'anno di lezioni - più o meno pesanti - se ne è andato e prima della full immersion negli esami una partitella a calcetto accompagnata da una birra e una salamella davanti ad un gruppetto rock è di dovere.
Così nacque la "Beer Fest", serata di svago aperta a tutti i giovani e studenti di Cremona che si è tenuta Sabato 14 Giugno presso il bar Happy Days della nostra sede. In realtà, la manifestazione si è svolta anche l'anno scorso registrando una grande partecipazione. L'affluenza invece quest'anno è stata un po' scarsa, complice il sabato sera, che il cremonese doc deve passare assolutamente in centro e giammai all'umile bar dell'università, e soprattutto il mal tempo perenne. Eh sì, la pioggia ha fatto rimandare per ben due volte il torneo notturno di calcetto interno della sede, fulcro per i festeggiamenti, smorzando ogni spirito bollente di inizio estate che non c'è. Così il torneo è stato disputato perlopiù da studenti ormai milanesi (quelli che da Cremona si son trasferiti a Milano a frequentare la Specialistica).
Su ragazzi, siate "rock"! Come gli "Stramonium", la band che ha allettato i pochi ma buoni presenti.


Dal "pi greco" all'Africa seduti al bar del Politecnico
Cultural Cafè: serate culturali

Venerdì 23 Maggio alle 21.30 sono iniziate, presso il bar Happy Days interno alla sede cremonese del Politecnico, la seconda serie delle serate culturali di "Cultural Cafè".
La prima conferenza è stata tenuta dal prof. Egidio Battistini che, sotto il titolo "Fiat π", ha percorso la storia di pi greco, da come si è formata l'idea a come è progressivamente evoluta, parallelamente alla conoscenza dei numeri e delle scoperte matematiche. Più informazioni si desiderano sulla sua natura e più cifre si vogliono conoscere, più estesa e profonda deve essere la matematica che si usa. La storia di pi greco si intreccia con quella dell'umanità. Se un tempo, dove ogni civiltà era un mondo (quasi) a sé stante ed i ricercatori lavoravano (quasi) all'insaputa gli uni degli altri, pi greco ha supportato ed è stato supportato da idee non solo matematiche,ora, a maggior ragione, il calcolo di milioni di miliardi di cifre decimali richiede contributi da più aree scientifiche e geografiche.
Il prof. Luciano Baresi, il 16 Giugno, ha invece trasformato il bar dell'università quasi in un salotto domestico proponendoci gli scatti della "sua" Africa (titolo della seconda serata culturale era "La mia Africa. Perchè il mal d'Africa esiste").
Grazie ad un viaggio in Sudafrica e uno in Namibia, si sono potuti così ammirare i tipici animali e paesaggi africani, leoni tranquillamente accovacciati sotto un albero, elefanti ricoperti di argilla bianca per assorbire meno calore, gazzelle, struzzi, dune di sabbia, savane, cascate e forestre tropicali, dal dettaglio alle foto aeree, il tutto condito da aneddoti, come la giustificata fobia del professore per la malaria che ha condizionato le tappe del viaggio, o il fatto che è stato possibile fotografare tutti questi tipi di animali selvatici grazie a pozze d'acqua artificiali.

 Tirocini e Tesi di Laurea  

Ricerca locale constraint-based applicata a reti wireless
Tesi di Laurea in Ingegneria Informatica di Domenico Sozzi
Relatore: Prof. Giuliana Carello

Il mondo delle telecomunicazioni è in continua evoluzione, in particolar modo per quanto riguarda il tipo di connessione tra i terminali della comunicazione: sempre più di frequente si preferisce, infatti, una rete di tipo wireless ad una "classica" rete cablata. Ogni terminale può comunicare con tutti gli altri senza necessità di un nodo centrale che funge da router, ma ogni nodo è router e ripetitore per gli altri: questo tipo di rete è detta Wireless Mesh Network (WMN). Questo tipo di infrastruttura decentralizzata è relativamente economica, molto adattabile e resistente: grazie al fatto che ogni nodo funziona anche come ripetitore, è possibile coprire grandi distanze, specialmente su terreni "difficili". L'adattabilità è garantita dalle molte connessioni che ogni nodo instaura con quelli vicini: se un nodo viene meno alla rete, a causa di problemi hardware o qualunque altro motivo, i nodi vicini semplicemente cercano altri percorsi per trasmettere il segnale (si rivolgono ad altri nodi). Le WLAN portano tuttavia, oltre agli evidenti vantaggi, anche degli svantaggi intrinseci nell'uso di onde radio: le antenne devono emettere segnale in ogni direzione e questo porta ad arrecare disturbo alle altre trasmissioni. Questo è uno dei motivi per cui la gestione della rete e del traffico stesso su di essa risultano particolarmente difficili, in confronto alla controparte cablata. Emerge allora la necessità di trovare un metodo efficiente ed efficace di gestione del traffico sulla rete, per fare in modo che la comunicazione non risenta dei disturbi delle altre possibili comunicazioni in corso. Il problema della schedulazione del traffico su reti WMN viene affrontato pertendo da un modello di ricerca operativa in cui si vuole massimizare i pacchetti scambiati rispettando i vincoli sui disturbi reciproci alle antenne riceventi. Questa formalizzazione viene poi fornita di posto sfruttando, al posto di algoritmi classici (ed esatti) della ricerca operativa quali Branch and Bound, un algoritmo appositamente ideato che tramite approssimazioni successive riesce a fornire una soluzione di alta qualità (anche se non sempre ottima) in tempi molto ristretti rispetto a quelli degli algoritmi completi. La possibilità di tarare alcuni parametri dell'algoritmo permettono infine di bilanciare il tradeoff qualità soluzione rispetto a tempo di esecuzione secondo le proprie necessità.


Analisi energetica e ottimizzazione dei consumi: strategie attuabili e applicazione ad un caso studio
Tesi di Laurea in Ingegneria Gestionale di Andrusiani Elena
Relatore: Prof. Alessandro Casula

La tesi è stata incentrata principalmente su due aspetti cardine che oggi come oggi sono alla base di nuovi e promettenti business: "Risparmio Energetico" ed "Efficienza Energetica"; aspetti che nel trattato sono stati dapprima analizzati a livello bibliografico per poi attuarne i principi a livello pratico. La tesi, infatti, come si può dedurre dal titolo, non è stata solamente frutto di un'intensa ricerca bibliografica, ma anche e soprattutto strumento per l'analisi energetica di una struttura Socio-Sanitaria del Cremonese.
Obbiettivo principale dell'analisi è stato quello di stimare il consumo complessivo della struttura presa in considerazione per poi, in un secondo momento, capire quali possibili interventi di risparmio energetico si potessero proporre. La "fotografia" della situazione energetica attuale dell'Ente, cioè quanta energia veniva consumata e perchè, è stata possibile solo attraverso la creazione di un modello ad hoc che ricostruisse in base alla temperatura, alla cubatura e alla classe energetica degli edifici, l'andamento dei consumi nei vari periodi annuali, mensili e giornalieri, ubicandoli inoltre nei vari presidi di cui l'ente è costituito.
In seconda analisi sono stati proposti interventi su misura sulla struttura in questione per conseguire un reale risparmio energetico. Gli interventi proposti sono stati sia di tipo gestionale, cioè ottimizzazione dell'utilizzo di apparecchiature già esistenti, che di tipo strutturale, cioè interventi basati su importanti investimenti in apparecchiature specifiche. Per ognungo di questi è stata eseguita l'analisi d'investimento, che ha confermato una notevole convenienza sia in termini economici che in termini energetici delle varie soluzioni proposte.


Studio idrogeologico delle fonti di Gaverina Terme
Tesi di Laurea in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio di Matteo Antelmi e Cesare Legrenzi
Relatore: Prof. Patrizia Trefiletti

Questo lavoro si è basato sulla ricostruzione del bacino di alimentazione e delle caratteristiche di alcune sorgenti d'acqua, al fine di valutarne lo sfruttamento in termini quantitivi e qualitativi. Può però capitare che non siano disponibili i dati che normalmente si utilizzano a tale scopo, per cui si devono definire metodologie e tecniche alternative. Esse consistono nell' interpretazione idrogeochimica dei risultati delle analisi sulle acque, supportata da studi geologici e idrologici. Quindi, dal confronto fra le peculiarità geochimiche delle acque di sorgente e la ricostruzione del bacino idrogeologico, sono stati individuati alcuni possibili circuiti di alimentazione delle sorgenti stesse.
A titolo esemplificativo, sono state scelte come caso di studio le fonti minerali dell'alta Val Cavallina, ancora poco conosciute da un punto di vista dei circuiti idrogeologici. A questo scopo, oltre le normali analisi chimiche di laboratorio, sono stati utilizzati anche test di acque sorgive. Si sono eseguiti diversi sopralluoghi sul campo, atti ad identificare le formazioni rocciose, ad individuare e campionare sorgenti di acqua naturale non captate, distribuite nel territorio di Gaverina e dintorni. Si è tentata quindi una possibile correlazione in termini di proprietà e circuiti con le omonime acque termali o minerali. Questa ricostruzione permette una più corretta gestione della risorsa e una valutazione della vulnerabilità di ogni fonte, sulla base della conoscenza del percorso dall'infiltrazione alla venuta a giorno. Tale aspetto risulta di fondamentale importanza nell'ambito di un piano di tutela e protezione delle fonti e della risorsa idrica direttamente sfruttabile attraverso esse, poichè consente di individuare le possibili criticità in termini di esposizione alle contaminazioni. Questi risultati, inoltre, si propongono di essere la base di partenza per futuri studi più specifici nel campo della valutazione dell'effettiva vulnerabilità e della protezione della risorsa idrica, o nel campo dell' analisi della stabilità dei pendii. Inoltre si è verificato che i kit di campo risultano utili nell'individuazione istantanea di inquinanti pericolosi o di sostanze indesiderabili. Per di più, la possibilità di numerosi campionamenti per ogni kit consente di caratterizzare perliminarmente molte acque e, quindi, ottimizzare le scelte successive nella pianificazione del lavoro.

 Orientamento  

Gli ingegneri lavorano
Inserimento professionale dei laureati
Indagine ISTAT 2006-2007
( scarica il .pdf)

L'ISTAT aggiorna "Università e lavoro: orientarsi con la statistica".
La nuova edizione riporta i dati più recenti relativi:

  • all'inserimento professionale dei laureati del 2004 (primi risultati dell'indagine campionaria ISTAT del 2007);
  • alle forze di lavoro (indagine ISTAT del 2007);
  • all'istruzione universitaria (indagine MIUR - ufficio di statistica sui dati dell'anno accademico 2006/07).
Questa edizione fa un primo bilancio delle lauree triennali, istituite con la riforma universitaria entrata in vigore nell' anno accademico 2001/02. Per la prima volta, inoltre, l'indagine analizza la situazione occupazionale dei laureati in corsi lunghi e di durata triennale.
In assoluto, le percentuali maggiori di occupati, a tre anni dal conseguimento della laurea magistrale, riguardano i laureati del gruppo ingegneria (81,3%).
La pubblicazione è consultibile all'indirizzo web.

Vacanze al Politecnico!
POLI SUMMER WEEK: Summer school della sede di Cremona

Presso la sede di Cremona del Politecnico dal 20 al 26 luglio 2008 si svolgerà la prima edizione di "Poli Summer Week", settimana di avvicinamento al Politecnico di Milano.
Alla summer school parteciperanno studenti selezionati delle scuole superiori (italiane e non) che vogliono conoscere una scuola di Ingegneria di respiro internazionale e tra le migliori in Europa, in un campus giovane, dinamico, a misura d'uomo.
Gli studenti avranno l'occasione di capire chi è e che cosa fa un ingegnere, di conoscere il Politecnico, la sua didattica, i suoi docenti e di toccare con mano la qualità della scuola e la vivibilità del campus. Parteciperanno a lezioni interattive, utilizzeranno in prima persona strumenti, laboratori, software, visiteranno aziende e realtà professionale, discuteranno e si confronteranno con docenti e professionisti, tra cui ex studenti, conosceranno le attrattive del territorio. La partecipazione e l'ospitalità sono gratuite per chi supererà la selezione, per un numero di posti limitati.

  Convegni

Missione Giovani: il primo incontro al Politecnico
Conferenza sul rapporto tra tecnica e speranza.

Venerdì 18 aprile, presso la nuova Aula Magna della sede cremonese del Politecnico di Milano si è tenuto un incontro dal titolo "Cosa possiamo sperare", un'analisi singolare del rapporto tra tecnica e speranza, letta attraverso il contributo di due relatori d'eccezione: il Prof. Gianni Ferretti, presidente della sede cremonese del Politecnico e la prof.ssa Luisa Tinelli, insegnante di storia e filosofia; mediatore del dibattito-incontro è stato un giovane studente di Filosofia, Jacopo Bodini.
L'evento è stato organizzato nell'ambito della "Missione Giovani", un'iniziativa voluta e richiesta dal vescovo Dante Lafranconi e organizzata e pensata da giovani per i propri coetanei, nel tentativo di proporre loro momenti di riflessione e approfondimento su temi riguardanti la fede, la ricerca di Dio dell'uomo e dell'uomo di Dio.
L'incontro tenutosi al Politecnico ha rappresentato un tentativo di confronto tra due "mondi": quello della tecnologia e quello del sentire antropologico, che si sono affrontati in una dialettica non priva di contrasti e di inquietanti punti aperti. Il Prof. Ferretti ha subito posto la domanda "Tecnologia è speranza?", cercando di declinarla in quelli che sono i veri problemi tecnologici dell'oggi e quelle che sono le vere questioni che chiedono risposte di speranza: in particolare le problematiche ambientali ed energetiche. Solo rispondendo in modo deciso e tecnologicamente efficace alle problematiche di sfruttamento energetico del pianeta, si potrà infatti pensare ad un futuro e, possibilmente, ad un futuro felice. La vera domanda dell'uomo è proprio questa: come essere felici? Dunque la scienza, secondo Ferretti, offre dei mezzi, dà degli strumenti, ma solo la volontà politica di adottare questi mezzi e di attuare le strategie corrette può rispondere a questa richiesta di senso, può, cioè, donare la speranza. Queste conclusioni risultano essere piuttosto in contrasto con quanto invece emerso da uno studio fatto sui giovani delle scuole cremonesi a cui veniva chiesto di definire quale figura del mondo professionale oggi ispirasse maggiore fiducia: ebbene il punteggio pià alto spettava agli scienziati, mentre il più basso proprio ai politici. Ferretti spiega questi risultati definendoli la conseguenza di una visione "poco laica", ossia poco basata sui fatti, del mondo tecnologico, che tende a vedere lo scienziato come uno stregone, mentre non capisce che la felicità può essere raggiunta solo come vera risposta ai bisogni, in un'attuazione politica di quello che la scienza permette in termini di "accesso alle risorse". Di tutt'altro avviso la lettura data dalla prof.ssa Tinelli alla medesima domanda: la tecnica è speranza nella misura in cui permette la liberazione dell'uomo dai mali che lo affliggono, ma non basta. Una tecnica basata solo sulla ragione, che non sa interrogarsi con passione sulle problematiche dell'uomo, che non sa avere pietà, rimane sterile e vuota di speranze, perchè non coglie i veri bisogni, ma semplicemente aumenta il grado di conoscenza. Quella che si richiede dunque è, si, una conoscenza, ma "concreta" e "utile": non solo basata sui fatti, ma frutto del discernimento e della ragione critica. La prof.ssa Tinelli ha dunque parlato della "scelta dei mezzi", di una ragione etica in grado di andare al di là di quanto la tecnica è in grado di offrire, cogliendo l'aspetto della responsabilità che deve dunque portare alla scelta del "giusto mezzo", definendo delle gerarchie di valori, primo fra tutti la dignità umana. Solo nel difficile esercizio di deliberazione sui mezzi utili a liberare l'uomo dai suoi mali, ha poi affermato, si possono incontrare e accettare i propri limiti che spingono quindi ad una ricerca di relazione con gli altri. Solo uscendo dall'io per muoversi verso l'altro, ha concluso Tinelli, si scopre l'autentica speranza: quella di una comunità basata sull'amore, non sulla competizione, in cui la tecnica acquista un ruolo importante, ma necessariamente orientato al bene comune.

Da "La Vita Cattolica", numero del 24-04-08

  Sport

24 ore di calcetto e di solidarietà
24H 2008, XII edizione

Anche quest'anno si è tenuta la celebre manifestazione sportiva "24H", la non stop di calcio a cinque di Cremona, giunta alla dodicesima edizione, organizzata sempre a scopo benefico.
La sede di Cremona del Politecnico da sempre tiene particolarmente all'evento, contribuendo economicamente ma anche attraverso validi volontari reclutati tra studenti e personale (liberatevi già dagli impegni per partecipare alla prossima edizione!).
Il torneo ha avuto sede al Palazzetto dello Sport Ca' de Somenzi di Cremona e in contemporanea presso il campo sportivo della A.S. Sported Maris al Maristella. Le partite di calcetto sono state giocate ininterrottamente dalle ore 18 di Venerdì 6 alle ore 22 di Sabato 7 Giugno.
La squadra del Politecnico non poteva mancare, formata da Alberto Bergamaschi, Roberto Dondi, Dario Palmieri, Federico Pedrazzi e Matteo Ronda, a cui vanno i nostri complimenti anche se non sono giunti alle fasi finali. La nostra squadra ha giocato Venerdì alle 20.30, Sabato alle 0.30 e alle ore 8.
Vincitrice la "Sas Oratorio", che è già alla terza vittoria nella storia della manifestazione, seconda la "Sanfy's Eleven".
Come ogni anno, la manifestazione non si è limitata solo al torneo di calcio a cinque, ma ha dato spazio anche a tornei di ping-pong e calciobalilla, alla Birra Fest, anch'essa non stop, al dj set di Stevie D e si è conclusa la sera di Domenica 8 giugno col tradizionale spettacolo del Centro Danza Sporting Life, quest'anno dal titolo "2 Metà. Un viaggio dall' immensamente grande all'immensamente profondo, un percorso dal Nord al Sud, dall'Amore all'Odio".


La sede di Cremona finalista al Torneo Inter Sedi
13 Giugno 2008. Torneo Inter Sedi di calcio a 5 del Politecnico di Milano

Nella giornata un po' particolare di Venerdì 13 Giugno, si è svolta sui campi del Centro San Zeno di Cremona l'ormai tradizionale Torneo Inter Sedi di calcio a 5 fra le varie sedi del Politecnico di Milano, grande classica di fine stagione organizzata dal Comitato Sportivo di Ateneo. La non preventivata coincidenza con la decisiva partita fra Italia e Romania degli Europei ha forse determinato qualche assenza per cui il torneo si è svolto su 2 gironi, l'uno con squadre non milanesi (Cremona, Como e Piacenza) e l'altro con le squadre di Milano (i "Poli Italy" in rappresentanza di Milano Leonardo, "Al Bar a Bere" in rappresentanza di Milano Bovisa e Bovisa2 con giocatori di "Bovisacalcio", reduce del 2° posto nel campionato milanese).
Il tempo è stato clemente in un periodo contrassegnato da continue piogge, per cui è stato possibile usufruire sia del campo coperto che di quello scoperto.
I primi risultati hanno comportato qualche sorpresa, con Milano Bovisa subito vincitrice sui superfavoriti Poli Italy e poi prima in classifica del girone, mentre fra le squadre non milanesi Como si imponeva ahimé su Cremona, con l'eliminazione di Piacenza, recente vincitrice su Cremona nel Derby del Po giocato nel campetto della nostra sede in occasione dell'ultimo Open Day.
Le semifinali modificavano però le prime gerarchie, con Cremona vincitrice su Al Bar a Bere di Bovisa e i Poli Italy vincitori su Como.
Anche se vincitrice del torneo è stata la squadra di Milano Leonardo, a Cremona va il merito di essere arrivato in finale, complimenti a Dario Palmieri, Roberto Dondi, Filippo Cucciniello, Nicolò Conti, Matteo Ronda, Matteo Romagnoli, Alberto Begamaschi, Stefano Palio! Terzo posto per la squadra di Como.
Con il torneo a Cremona, si è tornati nella sede della prima manifestazione, ora cresciuta in partecipanti (sino a 7 negli scorsi anni) e in importanza degli impianti utilizzati. Dal primo campetto, interno all Sede di Cremona, ora il torneo si svolge in centri sportivi attrezzati destando sovente l'interesse delle autorità e della stampa locale.

Testo tratto da www.cusmilano.it
Le fotografie del torneo disponibili al seguente link

  Rassegna stampa 

Data

   Testata

   Titolo articolo

01/01/2008   QUATTRORUOTE   ALLA RICERCA DI NUOVI INGEGNERI
02/01/2008   LA CRONACA   CASA E AFFITTI. IL CASO CREMONA NELLA TESI DI DUE INGEGNERI
08/01/2008   AGI   POLITECNICO MILANO: UNA COMMUNITY PER FAR INCONTRARE I LAUREATI
15/01/2008   LA CRONACA   AGGREGAZIONE TRA IMPRESE ARTIGIANE: PROGETTO FINANZIATO DALLA REGIONE PER DARE IMPULSO AL SETTORE
16/01/2008   RADIO CORRIERE TV   CREMONA - UNA CITTA' CHE E' UN'OPERA D'ARTE
16/01/2008   LA CRONACA   PROVINCA E POLITECNICO - TRASLOCO PER IL CDA
16/01/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   DOCUMENTAZIONE AMBIENTALE - SEDE IN VIA SESTO
24/01/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   POLITECNICO, LA WHIT INCONTRA GLI STUDENTI
31/01/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   POLITECNICO, PROGETTO SULL'IDROELETTRICO
01/02/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   IL MINI-IDROELETTRICO - ECCO IL PIANO
01/02/2008   IL MONDO   LA RIVINCITA DEGLI INGEGNERI
01/02/2008   LA CRONACA   ENERGIA CON IL MINI-IDROELETTRICO
19/02/2008   IL GIORNALE   SICUREZZA INFORMATICA, IBM AL SERVIZIO DELLE PMI
23/02/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   ORIENTARSI TRA UNIVERSITA' E LAVORO
24/02/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   BORSE DI STUDIO MAFFEZZONI AGLI INFORMATICI DEL POLITECNICO
29/02/2008   LA PROVINCIA   MEETING SULL'INFORMATICA
29/02/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   OBIETTIVO COMUNE LA BONIFICA
29/02/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   INQUINAMENTO PREOCCUPANTE
01/03/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   POLITECNICO - LUNEDI' LAUREE
01/03/2008   LA CRONACA   SESSIONE DI LAUREA ALLA SEDE CREMONESE DEL POLITECNICO
04/03/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   LAUREATI AL POLITECNICO
04/03/2008   LA CRONACA   INGEGNERIA AL POLITECNICO TRENTA DOTTORI
08/03/2008   LA CRONACA   ISCRIZIONI AL POLITECNICO PER I TEST DI AMMISSIONE
12/03/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   ISCRIZIONI ONLINE AL POLITECNICO
25/03/2008   LA CRONACA   POLITECNICO: SABATO PROSSIMO LE PROVE PER SUPERARE IL TEST ON-LINE ANTICIPATO
30/03/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   OGGI GIORNATA DI ORIENTAMENTO AL POLITECNICO
31/03/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   AMBIENTE, NUOVO CENTRO DOCUMENTALE
31/03/2008   LA CRONACA DI CREMONA   POLITECNICO, SUCCESSO PER L'OPEN DAY
31/03/2008   LA CRONACA DI CREMONA   IL CDA NELLA NUOVA SEDE. DOCUMENTI PER L'AMBIENTE
05/04/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   POLITECNICO - MARTEDI' IL MANAGER GAME
05/04/2008   LA CRONACA   MARTEDI' 8 APRILE PRESSO IL LABORATORIO 2 DEL POLITECNICO DI CREMONA LA FINALE PROVINCIALE DEL "MANAGERS 2008"
06/04/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   IL LICEO ASELLI PREMIATO AL POLI
09/04/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   MANAGERS 2008: NELLA PROVA FINALE SUCCESSO PER GLI STUDENTI DEL GALILEI
13/04/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   MISSIONE GIOVANI - CRESCE L'INTERESSE
16/04/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   MISSIONE GIOVANI. INCONTRO STUDENTI
19/04/2008   LA CRONACA DI CREMONA   DUE STUDENTI DELL'ASELLI ALLA FINALE DEL CONCORSO "I GIOVANI E LE SCIENZE"
20/04/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   L'INGEGNERIA AL SERVIZIO DEL DUOMO
22/04/2008   LA CRONACA DI CREMONA   DALL'ASELLI VERSO L'EUROPA
23/04/2008   LA CRONACA DI CREMONA   I GIOVANI SCIENZIATI DELL'ASELLI
23/04/2008   LA CRONACA DI CREMONA   VIAGGIO PREMIO A BUDAPEST PER I DUE "SCIENZIATI" DELL'ASELLI
14/05/2008   LA CRONACA DI CREMONA   ATTERRATI AD ATLANTA I MATEMATICI IN ERBA "ALLEVATI" DAL POLITECNICO
15/05/2008   LA CRONACA DI CREMONA   AL POLITECNICO L'AMBIENTE E' CULTURA
17/05/2008   LA CRONACA DI CREMONA   ENTRA NEL VIVO IL PROGETTO "CRE.AR.TE" LO SVILUPPO PASSA ATTRAVERSO LA CULTURA
20/05/2008   LA CRONACA DI CREMONA   SUMMER WEEK AL POLITECNICO
23/05/2008   LA CRONACA DI CREMONA   LA SCOPERTA DEL "PI GRECO" AL CULTURAL CAFE'
25/05/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   ASELLI, PREMI "CLAUDIO MAFFEZZONI"
31/05/2008   LA CRONACA DI CREMONA   "L'INVESTIMENTO DA FARE E'SOPRATUTTO CULTURALE"
31/05/2008   LA CRONACA DI CREMONA   24H DI CALCETTO, SI PARTE. RICAVATO IN SOLIDARIETA'
01/06/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   VENERDI' VIA ALL 24 ORE DI CALCETTO. HAPPENING DI SPORT E SOLIDARIETA'
10/06/2008   LA CRONACA DI CREMONA   IL COMUNE INCARICA IL POLITECNICO DI MONITORARE LA BONIFICA
24/06/2008   LA PROVINCIA DI CREMONA   LA "FABBRICA DELLA BIOENERGIA"

  Gli articoli della rassegna stampa sono in formato tiff.
  Per visualizzarli correttamente è consigliabile scaricare il plug-in gratuito Alternatiff disponibile al sito www.alternatiff.com

  - PER RICEVERE LA NEWSLETTER CLICCA QUI
  - PER NON RICEVERE PIU' LA NEWSLETTER CLICCA QUI
  - PER LEGGERE LE NEWSLETTER PRECEDENTI CLICCA QUI